Argomenti generali

La ‘desistenza terapeutica’ non è eutanasia

Alessandro Vergallo, Presidente Nazionale AAROI-EMAC risponde su quotidianosanità.it all'articolo Matteo Pucciarelli “Io, infermiere vi racconto l’eutanasia silenziosa nei nostri ospedali” pubblicato su Repubblica.it

Una battaglia di civiltà da vincere

Segnaliamo l'articolo di Umberto Veronesi, Una battaglia di civiltà da vincere uscito su La Repubblica del 27 febbraio 2015.

Cancro pubblico

Segnaliamo l'articolo di Luciana Coèn, Cancro pubblico, pubblicato sulle pagine del blog Paroleinattese.

Ciclo di incontri "STARE vicino a chi vive il dolore di una perdita"

Sulla scia del ciclo di incontri "Bambini e adolescenti a confronto con la perdita", realizzati nei primi cinque mesi del 2014 con largo successo di pubblico, FILE – Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus – propone, dal 16 gennaio al 15 maggio 2015, un nuovo ciclo di incontri che richiama i princìpi sui quali fonda la propria etica di volontariato in Leniterapia e che si sintetizzano nell'acronimo STARE (Solidarietà, Tempo, Ascolto, Rispetto, Empatia).

Il nuovo rapporto Medscape Ethics Report 2014

E' uscito il nuovo rapporto Medscape Ethics Report 2014 e stando ai dati il 42% dei medici italiani è favorevole all’eutanasia, i contrari sono il 34% mentre per il restante 24% “dipende” dalle condizioni del paziente. L'indagine è stata condotta su oltre 21mila medici di diverse nazionalità, 35 i paesi coinvolti nello studio.

Medicina narrativa o story telling?

L'Anaao ha organizzaro, nei giorni scorsi a Torino, un convegno per cominciare a raccontare il mestiere delle cure.Un contributo di storie e riflessioni sulla professione medica che resta una scelta difficile, un lungo tragitto di studi, sublimazione di aspettative e vocazioni per un futuro sempre più incerto e competitivo.

Il Tempo...

Segnaliamo un eleborato di Laura Adami che affronta la tematica del tempo attraverso una sua testimonianza.

Primo laboratorio residenziale di Infermieristica Teatrale

Diciassette persone (25 professioni sanitarie accreditate), una Residenza, quattro giorni e tre notti tra laboratori, uno spettacolo e un concerto. Un viaggio dentro l’assistenza, il teatro, l’arte, la filosofia, la cultura e l’infermieristica teatrale. L’Arte individuale di Comunicare, di Curare e del Prendersi Cura.”

La storia di Sara

Riportiamo di seguito una testimonianza fornitaci dal prof. Andrea Lopes Pegna, che ci apre una finestra sul mondo di chi ci ha lasciato e coloro che restano.

Direttive anticipate di trattamento. Una storia

Dal Northern General Hospital di Sheffield arriva una storia di direttive anticipate di trattamento. La Court of Protection, infatti, ha preso in considerazione la richiesta della compagna di un uomo in stato vegetative persitente ed irreversibile, ricoverato presso la struttura, di interrompere i trattamenti di sostegno vitale. Pur rinviando la decisione ad un momento successivo al deposito di esami clinici più dettagliati, il giudice ha ricostruito – attraverso le testimonianze delle persone più vicine al paziente – le sue volontà.

Père Lachaise 11Ars MoriendiBosnia - Cimitero mistoCarlo VIL'ImperatoreStemma dei SchwarzenbergStemma dei SchwarzenbergIl giovane e lo storpio mendicante
Condividi contenuti