Rassegna Stampa

Biotestamento, riparte l' esame. I democratici: ddl incivile

Il disegno di legge sul testamento biologico è stato incardinato in commissione Salute del Senato. Il relatore, Raffaele Calabrò (Pdl), ha annunciato ieri di prevedere «tempi veloci» per la terza lettura del provvedimento perché «dalla Camera non sono giunte modifiche sostanziali» per cui dovrebbe diventare legge a Palazzo Madama.

Decreto torna al Senato, al via esame in Commissione Sanità

l ddl sul testamento biologico torna dopo due anni e mezzo a Palazzo Madama. Dopo l'approvazione da parte dell'aula della Camera il 12 luglio scorso, il testo approda oggi in terza lettura al Senato dove la XII Commissione Sanità presieduta da Antonio Tomassini (Pdl) dovrà esaminare le modifiche apportate dall'altro ramo del Parlamento.

In coda alla chiesa valdese per il testamento biologico

Sono già settanta i torinesi che hanno affidato le proprie volontà, anche se la raccolta non ha valore legale, scrive Vera Schivanni sulle pagine de La Repubblica.it - Torino. Questo il pensiero di molti cittadini che scrivono: "Non voglio finire come la povera Eluana", oppure: "Sono cattolica, ma ci tengo ad andarmene bene".

Bioetica: Tavola valdese, legge su testamento biologico oscurantista

''Questa legge non ci piace per nulla. E' una legge oscurantista, un gran pasticcio che non risolve niente. Non è una legge sulle direttive di fine vita, ma mira a vietare l'eutanasia''. E' la presa di posizione della pastora Erika Tomassone, membro della Commissione bioetica della Tavola valdese, sulla legge sul testamento biologico approvata dalla Camera a metà luglio.

Il giudice: è legittimo rifiutare le cure. Lite sul biotestamento

Agli inizi di agosto una paziente di 48 anni, testimone di Geova, affetta da una patologia degenerativa ha chiesto ed ottenuto, e con lei il marito, dal dal giudice tutelare di Treviso Clarice di Tullio, il permesso di non essere sottoposta a trattamenti salvavita, in caso di necessità. Il giudice ha argomentato la propria decisione basandosi sul codice deontologico dei medici e su norme sovranazionali come quelle del Consiglio d' Europa relative ai diritti dell' uomo e alla biomedicina.

Mina Welby a favore delle dichiarazioni della Caritas Altoatesina

''Sono orgogliosa di essere nata in un posto dell'Italia dove si rispettano i diritti fondamentali dei cittadini, dove anche un soggetto diocesano come il Servizio Hospice della Caritas dissente dal voto della Camera dei Deputati su un disegno di legge illiberale e inaccettabile anche per i cattolici''. Così Mina Welby commenta in una nota la ''delusione'' espressa dal Servizio Hospice della Caritas altoatesina nei confronti della recente approvazione del disegno di legge sul testamento biologico alla Camera dei deputati.

La Caritas Altoatesina si dice delusa del ddl sul testamento biologico

Il Servizio Hospice della Caritas altoatesina si dichiara ''deluso'' dalla recente approvazione del disegno di legge sul testamento biologico alla Camera dei deputati.

Fine vita, la sfida da Treviso giudice autorizza interruzione cure

La decisione del magistrato si scontra con il disegno di legge appena approvato alla Camera. Recepita la richiesta di interruzione delle cure da parte di una donna malata, il marito nominato amministratore di sostegno. In caso di voto favorevole del Senato, la decisione diverrebbe ininfluente

E' un obbrobrio giuridico, di fatto inattuabile

Sulle pagine de L'Unità Mario Riccio parla del ddl Calabro che dopo essere passato alla Camera approderà ad autunno al Senato.

Clicca qui per leggere l'articolo.

Anche a Brescia sarà possibile sottoscrivere il testamento biologico

L’iniziativa, promossa dal cartello di partiti e associazioni Brescia Laica, è in risposta al rifiuto del sindaco Adriano Paroli di istituire il registro dei biotestamenti, come già avvenuto in altre città d’Italia.

Cripta dei baciniPère Lachaise 23Signora AgataPeste a RomaSignora AgataPowązki - CimiteroSan Pietroburgo - Cimitero di VolkovoInizio corteo macabro
Condividi contenuti