Rassegna Stampa

Terapia del dolore. Una checklist per applicare la legge 38 nei reparti ospedalieri

Segnaliamol'articolo di Quotidiano Sanità, dove vengono presentati i dati emersi durante il congresso World Medicine Park di Minorca ed in particolar modo quelli legati al progetto 38Checkpain, basato sull’impiego di una semplice checklist e che rende noto che: dolore ridotto del 13,7%, miglior controllo degli effetti collaterali con una diminuzione della loro prevalenza pari al 10,8%, una comparsa degli episodi di BTcP inferiore del 20% e un’intensità media degli eventi acuti più bassa del 4,2%.

Il principio della dignità del malato

Segnaliamo l'articolo Il principio della dignità del malato: formazione e ricerca per curare la cronicità di Marco Trabucchi, appartenente all'Associazione italiana di Psicogeriatria e Dipartimentodi Medicina dei sistemi dell'Università di Roma - Tor Vergata.

La vita finisce, non si annulla. Il termine dell’esistenza secondo Nietzsche e Kierkegaard

Segnaliamo l'articolo di Umberto Curi uscito sulle pagine de Il Corriere del 17 maggio, nel quale affronta il concetto di morte attraverso il pensiero di alcuni dei più importanti filosofi della storia.

Uno sguardo alla guida sul fine vita del Consiglio d'Europa

Segnaliamo l'uscita di due articoli, uno su Quotidiano e Sanità e l'altro su Il Sole 24 Ore Sanità, riguardanti la nuovaguida del fine vita voluta dalla commissione di bioetica del Consiglio d'Europa e che si ispira a quattro principi fondamentali: autonomia, beneficenza, non maleficenza e giustizia.

Uno sguardo al mondo del malato - Rassegna stampa

Segnaliamo due notizie uscite nei giorni scorsi sui principali quotidiani. La prima riguarda la possibilità, introdotta dall'Azienda Sanitaria di Firenze, far entrare nei tre principali hospice cani e gatti per stare vicino al loro padrone malato terminale. La seconda riguardante i malati di Alzheimer.

L'appello di Napolitano al Parlamento per la legge sull'eutanasia e la risposta in merito

Nei giorni scorsi il presidente Napolitano si è espresso in merito all'eutanasia, "tirando le orecchie" alle Camere poichè in fase di stallo in merito a questo argomento spinoso, ma di grande interesse. Riportiamo di seguito l'intervento del Presidente e due articoli usciti dopo l’appello di Napolitano. Il primo di Caterina Pasolini “La prima proposta nel 1985, poi altre dieci tutte affossate. Neanche il calvario di Eluana ha smosso il palazzo” (Repubblica 19.3.14) e il secondo di Carlo Flamigni “Il senso della vita e il rispetto della dignità”(Unità 19.3.14)

Decidere di morire

Segnaliamo l'articolo di Simonetta Fiori e Caterina Pasolini che raccolgono le parole di chi ha visto i propri cari decidere di morire.

Dove finiscono le cure e inizia l'accanimento per i nati prematuri?

Dove finiscono le cure e inizia l’accanimento per i nati prematuri? Questo il dilemma dei danni neurologici permanenti e non solo. A questa domanda prova a rispondere sulle pagine de La Stampa di oggi Mario De Curtis, Pediatra e prof. di pediatria presso l'Università La Sapienza.

Clicca qui

Non è possibile condividere la scelta del Belgio sull'applicazione dell'eutanasia sui bambini

"Approvare una legge che autorizza l’eutanasia per bambini o adolescenti è una scelta che non possiamo condividere. Non possiamo condividerla in particolar modo come pediatri, impegnati a tutelare sempre la salute dei bambini, soprattutto di quelli più fragili e con malattie croniche, complesse e causa di disabilità”. Questo è quanto afferma, sulle pagine di Quotidiano Sanità, il Presidente della Società italiana di pediatria (Sip), Giovanni Corsello, in merito all’approvazione definitiva in Belgio della legge che consente l’eutanasia anche a minori di 18 anni.

La cura dei malati non autosufficienti non è "un fatto privato"

Su Redattore Sociale nei giorni scorsi è stato pubblicato un articolo sull’inchiesta di Altraeconomia sui malati cronici non autosufficienti in Italia (almeno un milione) che non sempre riescono a ricevere le cure previste dalle legge e sulle difficoltà delle famiglie lasciate sole dallo stato, nell’assistere i propri cari, tra disinformazione, raggiri e torti subiti.

AltareTavola rotonda: "Come si muore in Toscana"DettaglioDiscussione sulle cure di fine vita in ToscanaIl quadro epidemiologico toscanoTomba famiglia MozartSolitudineCimitero
Condividi contenuti