Aspetti del fine vita

Sulla rivista Minerva Medica nel mese di maggio sono stati pubblicati, nella sessione anestesiologica, due articoli in merito ad aspetti differenti del fine vita. Il primo articolo, Laws can be unetichal ondotto da P. M. Suter, appartenente al Centre Médical Universitarie, dell'Università di Ginevra prende in esame la legge e la sua eticità. Il secondo, End of life in Intensive Care Unit condotto da N. Zamperetti, P. Piccinni del Dipartimento di Anestesia e Cure Intensive dell'Ospedale San Bortolo di Vicenza, invece analizza le cure di fine vita nelle unità di cure intensive.

Ne riportiamo di seguito gli abstract tradotti.

La legge può essere non etica

P. M. Suter

Centre Médical Universitarie, University of Geneva, Geneva, Swizterland

Abstract

Le unità di cure intensive hanno il difficile onere emotivo di continuare la complessa terapia di sostegno vitale oltre i limiti di cosa è percepito come ragionevole. Tra le ragioni che hanno portano un ritardo nella sospensione della terapia intensiva vi è la mancanza di volontà o l’impreparazione delle unità o dei familiari, o l’inadeguatezza delle leggi. Noi tutti abbiamo la responsabilità di promuovere un quadro giuridico che consenta decisioni di fine vita che garantiscono l'autonomia, la dignità e l'integrità di tutti i cittadini, oltre alla pratica umana della medicina. (Minerva Anestesiol 2010; 76:548-9)

Per leggere l'articolo in originale clicca qui

________________________

La fine della vita nelle unità di cure intensive

N. Zamperetti, P. Piccinni

Department of Anaesthesia and Intensive Care Medicine, San Bortolo Hospital, Vicenza, Italy

Abstract

Una rivoluzione bio-sociale è stato innescata dalla capacità di supporto della tecnologia degli organi artificiali per sostenere in modo efficace e / o sostituire le numerose funzioni degli organi vitali.
La conseguente possibilità di manipolare il processo di morte ha generato molti problemi, come la necessità di ridefinire la morte stessa. In tutte queste situazioni, fatti e valori sono strettamente collegati tra loro, e le azioni dovrebbero essere accompagnate da un'attenta riflessione bioetica.
In questo articolo, abbiamo brevemente esaminato tali questioni in un tentativo di illustrare le principali problematiche legate alla gestione delle cure di fine-vita in un ambiente di terapia intensiva. Presentiamo inoltre il protocollo usato per prendere e attuare difficili decisioni di fine vita nel nostro reparto di terapia intensiva. (Minerva Anestesiol 2010; 76:541-7)

Per leggere l'articolo in originale clicca qui

A cura della dott.ssa Emilia Uccello

Intervento Mariella OrsiArredoLa scienza e la filosofia della vitaPère Lachaise 7CimiteroEpitaffio ParacelsoPère Lachaise 15Mauthasen