Il benessere organizzativo in Italia: dati nazionali a confronto

Autore tesi: 
Cellura Serena Manuela
Anno accademico: 
2018/2019

Fenomeno indagato e razionale:
Salute organizzativa, benessere e qualità della vita in ambito sanitario sono temi centrali nel dibattito tra i manager sanitari; è importante in tale ambito valutare il livello di “salute organizzativa” degli operatori con una metodologia di ascolto attivo capace di fare emergere la “percezione” che gli stessi hanno del proprio vissuto organizzativo. L’indagine sulla salute organizzativa pone i manager nella condizione di attivare un percorso di analisi organizzativa volto a definire strategie di azione sulla base delle indicazioni e dei suggerimenti dei collaboratori; si è dimostrato come la qualità della vita degli infermieri è strettamente connessa al vissuto organizzativo e ad alcune specifiche circostanze organizzative che influenzano la salute mentale e fisica dei lavoratori. Cultura, formazione e sensibilità, e buona gestione del personale portano altresì a ridurre i costi aziendali; infatti il personale, maggiormente valorizzato da un approccio lavorativo più umano, ricorre più di rado ai permessi per malattia, subisce in minor misura gli effetti dello stress e risulta maggiormente motivato nel lavoro. La nuova sfida nell’organizzazione dei servizi sanitari è rappresentata dal miglioramento della qualità
di vita degli operatori nei rispettivi ambienti di lavoro e di riflesso dal miglioramento della performance aziendale; tutte le organizzazioni moderne propongono e richiedono di utilizzare la mente, ma anche il cuore.
Percorso dell’Indagine/Revisione:
Questo lavoro si propone si analizzare il benessere organizzativo degli operatori sanitari nel sistema sanitario nazionale e confrontare i dati nelle diverse realtà italiane attraverso gli studi effettuati. Gli ambiti indagati, riguardano tre tematiche principali: Benessere Organizzativo, Grado di condivisione del sistema di valutazione e Valutazione del superiore gerarchico. Nell'elaborato vengono citati i metodi e le risultanze delle indagini statistiche sul benessere organizzativo condotte all'interno di aziende ospedaliere con un campione di studio ampio, la cui copertura è circoscritta a singole regioni d'Italia eterogeneamente distribuite tra isole maggiori, nord, centro e sud, sufficiente a fornire un quadro statistico attendibile ed esaustivo. Si è proceduto infine a raccogliere i risultati delle singole indagini condotte in una tabella al fine di semplificare la comparazione dei dati.
Principali Risultati di interesse Infermieristico e Conclusioni
Dalle indagini si evidenziano realtà con la presenza di stress e fatica degli operatori, integrazione professionale e comunque soddisfazione generale verso il servizio, in altre l’insoddisfazione nel lavoro contribuisce a determinare un elevato tasso di turnover e assenteismo e incide negativamente sulla produttività; complessivamente i lavoratori si sentono poco coinvolti nelle decisioni, spesso poco informati dei mutamenti in corso, hanno la sensazione di contare poco e percepiscono uno scarso senso di equità. Questi fattori determinano un certo risentimento verso l’amministrazione manifestandosi in scarsa voglia di impegnare nuove energie e condivisione dei valori aziendali.

E-mail: 
info@laborcare.it
Père Lachaise 4SolitudineLa scienza e la filosofia della vitaNudoTokio - CimiteroCalendarioArredoBosnia - Cimitero misto