Modena e il registro per il testamento biologico

Anche a Modena come in altre città d'Italia i cittadini cercano di far sentire la propria vce attraverso comitati ed associazioni. Infatti il "Comitato art. 32 per la libertà di cura" di Modena, di cui fa parte LiberaUscita rappresentata dalla vice-presidente nazionale prof.ssa Maria Laura Cattinari, ha deciso di raccogliere le sottoscrizioni dei cittadini necessarie per presentare al Consiglio comunale la proposta di istituire il registro per i testamenti biologici.

Il modulo predisposto dal Comitato è un utile esempio di come procedere in tali casi, in quanto contiene: la richiesta di delibera ai sensi dello statuto comunale, lo spazio per le sottoscrizioni e per le relative autenticazioni, il testo della proposta di delibera, l'informativa ai sensi della legge sulla privacy.
Allo scopo di agevolare analoghe iniziative presso altri comuni, si allega il modulo in questione.

AllegatoDimensione
Modena - modulo per richiedere istituzione registro comunale.pdf42.11 KB
Apertura della presentazioneCripta dei baciniCarlo VITavola rotonda: "Come si muore in Toscana"Père Lachaise 10Père Lachaise 19Père Lachaise 12La sfilata