Raccontare l'hospice: conoscere per comprendere

In occasione della XI Giornata Nazionale del Sollievo, martedì 29 maggio 2012, la Fondazione FILE lancia una proposta particolare: "Raccontare l'hospice: conoscere per comprendere", un'iniziativa culturale realizzata grazie alla collaborazione delle Aziende Sanitarie di Firenze e di Prato per dare la possibilità ai cittadini interessati di avvicinarsi al tema delle cure palliative, visitando le strutture dove viene offerta l'assistenza e conoscendo personalmente le persone che si prendono cura dei malati alla fine della vita e delle loro famiglie.

In questa giornata i volontari di FILE e gli operatori degli hospice del territorio saranno felici di accogliere chi vorrà visitare queste strutture di cure palliative/leniterapia, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15 alle ore 17.30.

Scopo della giornata del sollievo, infatti, è informare e sensibilizzare i cittadini sulla necessità di promuovere la "cultura del sollievo", affermando la centralità della persona malata e il suo diritto ad essere informata su quanto è possibile fare per controllare il dolore e la sofferenza, garantendo in questo modo una migliore qualità di vita per lei e per la sua famiglia.

Le strutture che sarà possibile visitare sono le seguenti:

Hospice "Convento delle Oblate" a Careggi: Piazza di Careggi 1, Firenze

Hospice "San Felice a Ema - in memoria di Carlotta Antinori": Via di San Felice a Ema 13, Firenze

Hospice "San Giovanni di Dio" a Torregalli: Via di Torregalli 3, Firenze

Hospice "Fiore di Primavera" a Prato: Piazza del Collegio 10, Prato

Gli hospice sono strutture residenziali sempre più affermate anche nel nostro Paese, concepite per ospitare quelle persone malate alla fine della vita che non hanno la possibilità di ricevere assistenza presso il loro domicilio. L'esigenza di creare strutture apposite per le persone malate e per le loro famiglie è nata dalla necessità di riconfigurare uno spazio per la cura che non sia l'ospedale, ma qualcosa di più simile allo spazio domestico, al cui interno vengano collocate al primo posto la qualità della vita e la dignità della persona. E proprio con queste caratteristiche nascono gli hospice, delle strutture concepite come un ambiente famigliare, dove l'estetica, la comodità e la funzionalità si fondono insieme ad un'atmosfera serena, dove la famiglia trova accoglienza e, soprattutto, dove vengono ascoltati senza riserve i desideri e le esigenze di ciascun ospite.

Per saperne di più visita il sito: www.leniterapia.it
Oppute telefona o scrivi a:
tel. 055 2001212
mail: file@leniterapia.it

Tavola rotonda "Le diversità delle visioni morali: un problema o un valore?"Dettaglio sarcofagoIl sacerdotePère Lachaise 2AltareArs MoriendiLa scienza e la filosofia della vitaTomba Paracelso