SCENE FINALI. MORIRE DI CANCRO IN ITALIA

Autore: 
Marco Marzano
Anno: 
2004
Casa Editrice: 
Il Mulino, Bologna

Dopo la morte del padre, affetto da tumore, l’autore decide di intraprendere un progetto di ricerca sul morire di cancro in Italia.
È così che, da sociologo, indossa il camice per mimetizzarsi fra gli operatori sanitari dell’unità operativa di o­ncologia dell’ospedale San Michele. Inizia un lungo ed approfondito lavoro di osservazione della malattia, delle relazioni e della comunicazione anche grazie all’uso di questionari ed interviste rivolte ai medici, agli infermieri, ma anche ai pazienti ed ai loro familiari.
Questo lavoro consente all’autore di rilevare pregi e difetti del sistema e di ipotizzare possibili rimedi.
Uno degli scopi principali di Marzano è quello di dimostrare come “mentire” al paziente, pensando di farlo “per il suo bene” e non metterlo a conoscenza della realtà della sua condizione sia, non solo scorretto ed ingiusto, ma addirittura lesivo della sua autonomia, del suo diritto all’autodeterminazione e del rapporto di fiducia con il personale medico-sanitario che lo assiste.
Solo la consapevolezza piena consente ai malati in fase terminale di confrontarsi con l’idea della morte, di mantenere rapporti o­nesti con i familiari, di assegnare un significato diverso alle terapie; ma,soprattutto, permette loro di riflettere sull’esistenza e riuscire a dare un senso alla propria vita.

Autore recensione: 
Elisa Valdambrini
Voto: 
8
La scienza e la filosofia della vitaTavola rotonda: "Come si muore in Toscana"DisperazionePère Lachaise 23Messa dei MortiTomba famiglia MozartEnd-of-Life Decisions in a Post-Traditional CultureLa scienza e la filosofia della vita