Studio sui medici e le scelte controverse

Nei giorni scorsi sulle pagine del Journal of Medical Ethics è stato pubblicato un articolo riguardante le capacità del medico di prendere decisioni etiche controverse durante il periodo di fine vita di un paziente.

Riportiamo di seguito l'abstract tradotto dell'articolo.

Il ruolo della fede religiosa e dell’etnicità nei medici nel prendere decisioni etiche controverse durante il fine vita

Abstract

Contesto e Finalità
La prevalenza di fede religiosa tra i medici e il loro rapporto con il processo decisionale nel fine vita non è ben documentata. L'impatto delle differenze etniche in questo è anche poco conosciuta. Questo studio mette a confronto etnia e fede religiosa nella popolazione generale e medica del Regno Unito, e le relazioni sulle loro associazioni con decisioni eticamente discutibili quando forniscono cure ai pazienti che stanno morendo.

Metodo
Indagine postale di 3.733 professionisti medici del Regno Unito, di cui 2.923 segnalati per la cura del loro ultimo paziente che è morto.

Giudizio
Gli specialisti che occupavano di più della cura degli anziani erano per la maggior parte indù o musulmani, mentre gli specialisti che si occupavano di cure palliative erano per la maggior parte cristiani, religiosi e “bianchi”. L’etnia era in gran parte estranea ai tassi di segnalazione delle decisioni eticamente controverse. Indipendentemente dalle specializzazione, i medici che si descrivevano come non religiosi erano più propensi degli altri a prescrivere una sedazione profonda e continua prima della morte, questo dopo aver preso decisioni attese o destinate a porre fine alla vita, e di queste decisioni avevano discusso con i pazienti giudicati capaci di partecipare a discussioni. La specializzazione era indipendentemente correlata alle profonde variazioni nel riportare le decisioni prese a volte con l’intento di porre fine alla vita, con i medici dell’ “altro ospedale”, gli specialisti avevano quasi 10 volte più probabilità di riportare questo quando si confrontavano con gli specialisti in medicina palliativa, a prescindere dalla fede religiosa.

Conclusioni
Grande riconoscimento del rapporto dei valori dei medici in cui il processo decisionale clinico viene difeso.

Altare offerteDettaglio lapidePenang - CimiteroEpitaffio ParacelsoColonnaRosalia LombardoStemma dei SchwarzenbergCarisolo - Cimitero di Santo Stefano