Testamento biologico: la provincia di Cagliari istituirà registro

Ieri la Provincia di Cagliari ha deliberato l'istituzione futura del registro per il testamento biologico, con un ufficio ad hoc a disposizione dei cittadini che risiedano nel territorio provinciale.

L’impegno e’ stato assunto, alla fine della seduta consiliare, dedicata all’etica di fine vita, dall’assessore alle Politiche sociali e vice presidente della Provincia, Angela Quaquero, che ha accolto la proposta avanzata dal consigliere dell’Italia dei Valori, Sandro Cancedda.

“Un’istituzione - ha affermato l’esponente dell’esecutivo Milia - ha il dovere di offrire e garantire un simile spazio, che rientra a pieno titolo tra i servizi alla alla persona e alla famiglia”.

Cancedda ha anche distribuito ai consiglieri presenti la bozza di dichiarazione anticipata di trattamento sanitario, che dovra’ ora essere esaminata dalle commissioni consiliari prima di essere riportata all’attenzione dell’aula.

La seduta, aperta dall’intervento del presidente del consiglio provinciale, Roberto Pili, e’ stata arricchita dai contributi del neuropsicofarmacalogo, Gianluigi Gessa, del docente di Bioetica Salvatore Pisu e di Franco Savasta, dell’hospice dell’Oncologico di Cagliari.

Fonte: AGI

OrologioTavola rotonda "Le diversità delle visioni morali: un problema o un valore?"Morte a cavalloIntervento Padre FaggioniMilano - Cimitero MonumentaleIl sacerdoteInghilterra (Hampshire) - Aldershot Military CemeteryViale