Bioetica: lotta al dolore

La Regione Toscana risulta ai primi posti per la somministrazione di farmaci per combattere il dolore: si rileva un uso pari al 30% del consumo globale di oppiacei.
Favorire la diminuzione del dolore rappresenta un dovere etico irrinunciabile del medico e delle altre professioni sanitarie e non provare dolore costituisce un diritto di ogni cittadino.

Molte sono le iniziative che negli ultimi mesi hanno impegnato operatori e servizi per aumentare la sensibilizzazione su questo tema. L’11 dicembre 2007, per iniziativa dell’Ordine dei medici e della Fondazione Alitti si è tenuta una Consensus Conference sulla “lotta al dolore” ed è stato presentato un documento, che sarà utile alla riflessione critica degli addetti ai lavori e delle varie associazioni di malati cronici.
L’Assessore E. Rossi ha sottolineato l’importanza del Progetto HPH (Ospedale senza dolore), coordinato dall'U.O Meyer, che negli ultimi anni ha contribuito a migliorare sensibilmente le pratiche sanitarie con il ricorso a tecniche e trattamenti efficaci per la riduzione del dolore.

Per leggere il documento clicca qui

Per approfondimenti: toscanamedica@ordine-medici-firenze.it

Intervento inizialeIl PapaPère Lachaise 2CorridoioArredoDisperazioneLa scienza e la filosofia della vitaInsieme