Eletta la Commissione Regionale di Bioetica della Toscana

Il Consiglio regionale approva con voto unanime la nomina della commissione regionale di bioetica. Il voto dell’Aula, del 4 dicembre, completa il percorso, a seguito della nomina dei dieci esperti in discipline attinenti ai temi della bioetica effettuata la scorsa settimana da parte della terza commissione consiliare presieduta da Stefano Scaramelli (Pd).

“La Toscana avrà finalmente la commissione di bioetica che manca da oltre otto anni e mezzo ed è previsto dalla riforma sanitaria. Si tratta di un atto non banale, né scontato”, dichiara in Aula Scaramelli, che ricorda il lavoro unanime effettuato dalla commissione nella selezione degli esperti.

Con il definitivo via libera dell’Aula, la commissione è adesso costituita. Entrano a farne parte i dieci esperti Caterina Ferrari (docente di Bioetica Università Firenze–coordinamento Comitati etici); Maurizio Fontanarosa (medico ginecologia e ostetricia dell’Azienda universitaria ospedaliera di Careggi), Francesca Torricelli (biologo specializzato in genetica medica ex dipendente dell’Azienda universitaria ospedaliera di Careggi); Gianni Baldini (esperto bioetica del diritto); Alberto De Capua (dirigente medico psichiatria dell’ASL Toscana Sud-Est); Stefano Grifoni (direttore medicina di urgenza e pronto soccorso dell’Azienda universitaria ospedaliera di Careggi); Sabrina Pientini (direttore dell'u.f.s. cure palliative dell’ASL Centro); Alessandro Tafi (medico gastroenterologo dell’ospedale S. Maria Maddalena di Volterra); Renzo Puccetti (medico di medicina generale); Per Luigi Fanetti (medico legale).

Nominati dal presidente della Giunta regionale, faranno parte della commissione un esperto per ciascuna delle seguenti discipline: Stefania Biagini (farmacista servizio sanitario regionale), Alessandro Bichi (psicologia); Anna Culicchi (infermieristica); Mariella Orsi (sociologia); Alessandro Pagnini (filosofia); Federica Pancetti (ostetricia); Monica Toraldo di Francia (bioetica); Antonio Vallini (diritto). E dieci medici: Carlo Valerio Bellieni (rianimatore neonatologia); Angelo Di Leo (medico oncologo); Valeria Dubini (ginecologia e ostetricia); Marco Geddes da Filicaia (oncologo ed epidemiologo); Maria Immacolato (medico legale); Paolo Malacarne (anestesista); Piero Morino (medico palliativista); Antonio Panti (medicina generale); Marina Ziche (farmacologa); Alfredo Zuppiroli (medico cardiologo).
Dalla direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale della Regione sono stati designati Ada Macchiarini (in rappresentanza delle associazioni di volontariato); Giampaolo Gorini (in rappresentanza delle associazioni di tutela) e Sonia Baccetti (esperto medicine complementari integrate).

Fanno parte di diritto della commissione i due vicepresidenti dell’Osservatorio per le professioni sanitarie e il difensore civico della Toscana (o un funzionario del suo ufficio da lui delegato).

Fonte: Ufficio Stampa

CorteoCripta delle tibie e dei femori Ars MoriendiFunerali d'EttoreCripta dei baciniPère Lachaise 6Roskilde - Tombe nella CattedraleTavola rotonda: "Come si muore in Toscana"